Alessandra D'Agostino Body Wrapper

E’ importante lasciarli liberi di esplorare, anche a tavola. Ma dopo? Che gran confusione!

Attualmente con Francesco ci troviamo nella fase del “lascia faccio io, mamma io, mamma io” e lo ripete fino a quando non si sente indipendente. Devo dire che quando posso, io lo lascio fare, mi piace che lui esplori e si senta libero. Chiaramente nei limiti del pericolo. Vuole cucinare, mi aiuta a spezzare la pasta e a pesarla, a preparare la merenda, a lavare la frutta. È proprio un piccolo ometto che osserva molto e a cui piace tanto imitarci.

Sono fiera di lui e del bimbo grande e curioso che sta diventando.

Oltretutto, alla soglia dei suoi sei mesi, ci siamo rifatti completamente all’approccio consigliato da Lucio Piermarini per l’auto svezzamento, perché trovavo che fosse il percorso più adatto a noi e alle sue richieste.

A partire dai sei mesi Francesco ha iniziato a mangiare con le manine, afferrava il cibo, ci giocava, lo assaggiava, e giorno dopo giorno ha raggiunto sempre grandi conquiste, in maniera curiosa e attiva.  

L’unico “inconveniente” è che a fine pasto c’era pappa ovunque. Sul seggiolone, sul pavimento, sui suoi vestiti e su tutto il suo viso. Ho virgolettato la parola inconveniente perché per fortuna sono una persona molto poco apprensiva da questo punto di vista. Ho sempre messo al primo posto le sue esigenze e qualsiasi cosa gli facesse bene, ho sempre voluto che crescesse come un bambino libero, anche a rischio di dover riordinare qualche mobile, di racimolare i giochi sparsi in salotto, o di dover togliere delle macchie di sugo della t-shirt. Oltretutto a me non pesa, io ci impiego davvero poco a rassettare sia i piani di lavoro e di gioco che la sua zona seggiolone, davvero pochi minuti. Lui è sempre stato sereno in questo modo, e noi pure.

Di recente infatti ho scoperto un prodotto che mi ha semplificato molto il da farsi sotto quest’aspetto, le nuove Salviette multisuperfici Igienizzanti Napisan. Tra le tante varianti disponibili, ho provato le nuove Salviette igienizzanti Napisan con essenza di eucalipto: hanno un potere sgrassante con una fresca profumazione di eucalipto e sono perfette per noi perché rimuovono germi, batteri, grasso e residui di cibo. Ho constatato che sono super efficaci per rimuovere le macchie di sugo e di olio che ahimè ritrovo ovunque!!

Possono essere utilizzate su superfici fuori e dentro casa, su tavoli e sedie in plastica, su fornelli, lavandini, rubinetti, box doccia e wc. Per il vassoio del seggiolone poi, ci sono le salviette igienizzanti delicate Napisan senza risciacquo e senza candeggina,non solo rimuovono i residui di cibo e le macchie dalle superfici in pochissimi secondi, ma allo stesso tempo rimuovono anche i germi e i batteri così che il suo piano d’appoggio per il momento pappa sia sempre perfettamente igienizzato. Un bambino è sereno se vive in un ambiente sereno.

*post sponsorizzato